fbpx

Ho tanti visitatori ma il mio e-commerce non vende,
 quali possono essere i problemi?

Sto investendo denaro in pubblicità ma le vendite non aumentano?

Il tuo e-commerce non funziona come vorresti

Il tuo e-commerce è lento?

Hai problemi con il tuo negozio online e non trovi soluzione?

Probabilmente qualcosa non va o non stai adottando le giuste strategie.

TI VOGLIO SVELARE UN SEGRETO !

NON ESISTE un’unica Soluzione
e
Nemmeno la Strategia Assoluta.

L’unica certezza è che se i tuoi sforzi non vengono ricompensati, probabilmente stai commettendo qualche errore.

MA QUALE ?

L’errore più comune di chi ha un e-commerce è di investire soldi in ADS e comparatori di prezzo, ottenendo traffico a pagamento per il proprio negozio, trascurando l’indicizzazione organica (GRATUITA) e quanto necessario per ridurre la frequenza di rimbalzo delle proprie pagine.

Non sempre però l’errore è di chi possiede il negozio online.

Forse non sai che….

  • Il 70% degli insuccessi di un e-commerce è causa di una scarsa indicizzazione e valorizzazione da parte dei motori di ricerca.

  • Nel 99% dei casi il problema è riconducibile alla parte tecnica che può spaziare dal tipo di hosting, fino ad arrivare al tema grafico usato, passando per i bug dei moduli o le non corrette configurazioni.

  • Un buon e-commerce deve avere almeno il 50% delle visite di tipo organico entro 1 anno.

  • Il tasso di conversione mensile dovrebbe essere compreso tra l’ 1 e il 4% a seconda del valore medio del carrello in funzione del valore dei prodotti.

  • La frequenza di rimbalzo non dovrebbe mai superare il 45%

Queste non sono solo statistiche, ma sono dati fondamentali per i quali un e-commerce possa considerarsi sostenibile e redditizio.

I dati in tuo possesso non sposano queste regole?

Stai investendo denaro in pubblicità ma sei lontano da questi risultati?

Vorresti scoprire quali possono essere i motivi?



Non ti resta che proseguire la lettura...

Prima di proseguire però, è necessario fare un passo indietro e fare alcune riflessioni.

  • Il proprietario dell’e-commerce, di norma è un commerciante, non è un pubblicitario o un tecnico informatico, tantomeno un programmatore.

  • Chi gestisce un e-commerce, pensa a ricevere ordini, gestirli, spedire i pacchi e rispondere alle domande dei clienti.

  • Il commerciante o l’imprenditore che inizia la sua attività online, di solito si affida ad un’agenzia o ad un freelance per la costruzione del proprio negozio online, altre volte preferisce il fai da te… ma, a prescindere dalla scelta, non sempre i risultati sono quelli desiderati.

  • Di norma il gestore, si affida ad un esperto in marketing o ad un’agenzia per creare ADS  su Facebook o Google, nonché usa dei comparatori di prezzo e vede i costi lievitare.

  • Infine si improvvisa a fare qualche newsletter ai vari clienti che già hanno fatto acquisti o acquistando liste di contatti (pratica non propriamente legale), senza ottenere i risultati sperati e va a finire che le sue comunicazioni vengono classificate come [SPAM]….

  • In tutto questo, le vendite non aumentano come sperato, mentre i costi SI …..

Ti riconosci in una di queste situazioni?

Sicuramente SI

Ci siamo passati tutti….

Quali sono i motivi?

 

I motivi possono essere semplici ma diffusi e spesso concatenati in modo da creare dei problemi più grandi e  difficili da risolvere, se non affrontati con una corretta strategia.

Una strategia che deve necessariamente intervenire in modo nevralgico e sequenziale, partendo da un’analisi dettagliata di ogni singola componente e specificamente dal punto di vista strutturale dello strumento di lavoro, ovvero il tuo e-commerce.

Una strategia che deve vestire le esigenze dell’imprenditore, e orientata ai prodotti venduti. 

Una buona spiegazione prevede un buon esempio con una buona similitudine.

 

L’esempio classico ma che calza alla perfezione, rimane sempre quello dell’autovettura.

 

Decidi di acquistare una autovettura

– fai il giro di tutti i concessionari
– scegli il modello
– scegli il colore
– scegli gli accessori
– fai i conti dei costi legati ad assicurazione e tasse

In queste scelte tieni in considerazioni molteplici fattori oltre al puro gusto estetico:

– ti informi sui consumi
– sul costo della manutenzione
– dimensioni la scelta in funzione dei chilometri che ipotizzi di fare nel corso dell’anno

La tua macchina è pronta, esci dal concessionario ed ora tutto dipende da te.

– Dove e quale benzina metto?
– Quali gomme faccio montare?
– Dove la parcheggio?
– Quante volte la lavo e dove?

Dopo qualche chilometro ti accorgi che forse ti manca un accessorio indispensabile o che hai montato le gomme sbagliate o che forse la cilindrata che hai preso non è adeguata alla velocità e alle prestazioni di cui necessiti….

 

E quindi cosa succede?

La macchina non ha le prestazioni desiderate perché le gomme o la benzina è sbagliata.

 

Non hai fatto caso che è omologata per 4 e tu stai aspettando il terzo figlio!  ( AUGURI!)

Pensavi di fare 5000 chilometri al mese e invece devi farne 10 mila….

Avevi programmato di girare in città e invece fai un sacco di autostrada e la macchina è troppo lenta e consuma tanto….

Cosa Fare adesso?

Ovviamente una soluzione c’è….

Puoi cambiare le gomme, o la benzina, ma non potrai ovviare alla cilindrata o ai posti auto omologati senza necessariamente cambiare auto….

Per tua fortuna, non stiamo parlando della tua macchina,

ma del tuo E-Commerce!

 

La tecnologia vuole che, salvo situazioni particolari, sia possibile rimediare agli errori o alle mancanze.

Certo, comporta lavoro e potrebbe avere un costo anche importante,

 ma sicuramente è possibile raddrizzare la schiena e mettere a posto il tuo e-commerce.

Occorre prendere in considerazioni molteplici aspetti, verificarli, analizzarne i risultati e pianificare i giusti interventi risolutivi o migliorativi

 

Come detto, gli ambiti da analizzare ed eventualmente intervenire sono molti:

– Occorre analizzare il motore del tuo negozio, la versione del software e gli aggiornamenti dei componenti.

– Indispensabile verificare il tipo di hosting e le sue Reali caratteristiche

– Verificare il tema grafico ed eventuali sue anomalie, ma soprattutto la sua efficacia user-friendly

– Per poi passare all’analisi dei contenuti, alle attività di SEO

Questi possono sembrare pochi e banali passaggi, ma l’insidia e i problemi sono nidificati nelle singolarità degli argomenti in modo profondo e strettamente correlati tra loro

Per tornare all’esempio dell’autovettura…

Non ha senso montare un motore da 300 cavalli o degli pneumatici da gara, se abbiamo una piccola utilitaria con la quale facciamo pochi chilometri in città.

Oltre a non aver senso, questa potrebbe non funzionare correttamente e nel breve periodo manifestare le prime anomalie e i primi guasti….

Se stai ancora leggendo è perché ti stai identificando in una o in tutte queste situazioni, oppure hai la sensazione che al tuo e-commerce manchi qualcosa o che non funzioni come desideri.

Ma potresti anche pensare che tutto funzioni perfettamente e allora ti invito al leggere la "pillola" delle prossime righe

Ti invito a leggere con attenzione questa riflessione e farla tua.

 

Hai mai provato a navigare il tuo e-commerce come se fossi un cliente e provato a cercare il prodotto desiderato?

Quanto tempo è stato necessario?

Hai trovato semplicemente il prodotto o ti sono apparsi risultati che nulla avevano a che fare con quello che stavi cercando?

Lo sai che anche l’aspetto della ricerca è fondamentale per le conversioni e limitare la frequenza di rimbalzo?

Lo so! Non ci avevi pensato, ma lo sapevi....

Sai quante altre cose possono fare la differenza… tantissime…

ma come ho detto all’inizio, serve:

“Una strategia che deve necessariamente intervenire in modo nevralgico e sequenziale, partendo da un’analisi dettagliata di ogni singola componente e specificamente dal punto di vista strutturale dello strumento di lavoro, ovvero il tuo e-commerce”

Se lo desideri posso fornirti una consulenza nella quale andrò ad analizzare tutti gli aspetti del tuo e-commerce, da quello prettamente tecnico a quello di marketing senza tralasciare gli aspetti legali e fiscali connessi all’attività di vendita online.

 

Lascia i tuoi dati nel form qui di seguito e 

ti ricontatterò entro 24 ore

potrai così presentarmi il tuo e-commerce
e illustrarmi quelle che sono le tue perplessità e le tue esigenze.