fbpx

Il mio IP in blacklist

DiCEO

Il mio IP in blacklist

Una delle situazioni più frequenti che può verificarsi, se non si gestisce in modo attento la scelta del proprio servizio di hosting o dell’attività di mailing e mail marketing, è che il tuo IP finisca nelle liste nere mondiali ovvero nelle blacklist.

Cosa sono le blacklist e a cosa servono

Le Blacklist sono delle liste di IP e domini che vengono compilate da organizzazioni dedite alla prevenzione e repressione dello spam in rete.
Queste organizzazioni contribuiscono a bloccare tutto il traffico che, tramite segnalazioni degli utilizzatori e algoritmi di controllo, risulti fonte di spam su internet.
I provider di posta, oltre ad avere le proprie blacklist, utilizzano, tramite abbonamenti, le blacklist delle organizzazioni più affidabili per limitare la consegna delle email considerate provenienti da indirizzi non affidabili.

Quali sono i motivi che possono far bannare il mio IP?

I motivi che possono portare al ban un indirizzo IP, possono essere molti, ma sicuramente il più frequente e ricorrente è causato dall’uso scorretto dell’attività di invio email.

Altri motivi possono essere attività di scripting che vengono compiute da software o nel peggiore dei casi in conseguenza ad un hackeraggio del proprio sito web.

In questo articolo prenderemo in considerazione il motivo più comune, ovvero, l’attività di mailing.
Vedremo come verificare se il proprio dominio è nelle blacklist e come rimuovere il proprio IP o dominio dalle blacklist.

….a volte i colpevoli dello spam per il quale il nostro IP viene inserito nelle blacklist, non siamo noi

Se possediamo un hosting e il nostro IP è condiviso da più domini, l’attività scorretta di altri può condizionare la reputazione del nostro IP e di conseguenza del nostro dominio.

Per questo motivo è importante anche la scelta del giusto fornitore di spazio web ( Come scegliere l’Hosting ) e utilizzare i software e servizi dedicati per l’attività di marketing tramite email.

Quali sono le conseguenze per il mio sito se l’IP è nelle blacklist?

Oltre a questo e se non si risolve la situazione in tempi brevi, la conseguenza diretta è un calo della reputazione del proprio nome dominio, che viene assimilata dai motori di ricerca che penalizzeranno sia il dominio coinvolto che tutti i domini presenti sul quello specifico IP.

Quando il vostro IP viene segnalato negli elenchi delle organizzazioni ANTISPAM, la conseguenza immediata è il blocco della consegna dei messaggi di posta.

Come faccio per verificare se il mio IP è nelle blacklist?

A volte non ci si rende conto che il proprio IP è stato listato nelle blacklist fino a quando non si ricevono messaggio dai provider di posta che hanno bloccato la consegna delle tue email o ti rendi conto che le tue email non vengono consegnate.

Tuttavia è buona consuetudine, periodicamente, controllare tramite i servizi di verifica delle blacklist, se il proprio dominio o il proprio IP è segnalato.

I tool online, da noi scelti, che ti permetto di verificare se il tuo IP è presente nelle blacklist sono:


Come faccio per rimuovere il mio IP dalle blacklist?

Qualora il vostro IP sia presente nelle liste e indicato come segnalato o con bassa reputazione, sempre tramite questi tool online, è possibile tramite procedure indicate dall’organizzazione, richiedere la rimozione da questi elenchi.

Talvolta vengono richieste anche informazioni supplementari, che devono essere inviate in modo corretto e in inglese.

Se non siete sicuri di aver compreso quali informazioni chiedono o se non sapete cosa inviare, non fatelo! Chiedete consulenza ad un professionista, perché inviare informazioni errate può rallentare la procedura di rimozione o peggio ancora aggravare la situazione.

In rete è possibile trovare moltissimi altri siti e tool che vi permettano di fare i controlli e risolvere i problemi, tuttavia quelli da noi segnalati sono quelli più attendibili e di ampio spettro.

Come evitare che il proprio IP venga elencato nelle blacklist?

Una corretta scelta del servizio di Hosting e una corretta attività di mail marketing, nel rispetto delle normative internazionali in materia di pubblicità e rispetto della privacy, nonché l’uso di strumenti e servizi dedicati, allontanerà sicuramente il rischio di vedere il vostro IP elencato nelle blacklist e di non avere conseguenze sulla vostra attività online.
Andiamo nello specifico:

IP in blacklist a causa del servizio di Hosting

Spesso alcuni fornitori del servizio hosting, usano utilizzare lo stesso IP per più domini ospitati nei server e di norma questo non è un problema, ma qualora sullo stesso IP vengano ospitati siti web di scarsa reputazione o che effettuano attività scorrette di qualsivoglia natura, tutti i domini presenti su quel determinato IP, né subiranno le conseguenze.
Se ti interessano maggiori informazioni sulla scelta dell’hosting trovi qui un nostro articolo che tratta questo tema.

IP in blacklist o bassa reputazione a causa di attività di SPAM

Come detto in precedenza, la causa più frequente per il quale un IP venga segnalato nelle blacklist è la conseguenza di più segnalazioni ad attività di spam.
Escludendo quanto indicato al paragrafo precedente, ovvero l’eventuale conseguenza derivante da un IP condiviso e consideriamo che l’attività scorretta sia la nostra attività di mail marketing

.Come già detto, le organizzazioni ANTISPAM compilano le liste tramite segnalazioni e algoritmi di monitoraggio del traffico.
Uno dei controlli tipici è la verifica della quantità di email inviate in un determinato periodo di tempo e quali sono le risposte dei provider di posta ( caselle postali inesistenti, errate, piene, segnalazioni spam, autorisponditori e altro ) che vanno ad attribuire un rank alla lista di distribuzione, qualora questo non rispetti gli standard e accada ripetutamente, si avvia la procedura di Ban e inserimento alle liste nere.


La normativa sulla privacy prevede che le mail vadano inviate esclusivamente a chi vi ha fornito l’autorizzazione, tuttavia, inutile nascondersi, molti hanno liste email compilate e provenienti da mille fonti o risorse, altri addirittura acquistano liste da aziende dedite a questo tipo di attività, ma purtroppo, queste liste spesso non sono attendibili o qualitative e sono la prima causa del ban, aggravato dall’uso ripetuto di uno stesso IP.

Per ovviare parzialmente a questi problemi e fare un’attività di mail marketing di qualità, occorre utilizzare specifici software o servizi appositi, che oltre a fornirvi servizi accessori utilissimi anche per la creazione dei contenuti delle email pubblicitarie, si preoccuperanno per voi di inviare e instradare le vostre email, utilizzando tecniche che tuteleranno la vostra reputazione e vi forniranno anche report analitici sui risultati delle vostre campagne pubblicitarie, segnalandovi prontamente tutte quelle situazioni che potrebbero compromettere la qualità del vostro brand

Un buon servizio di mail marketing vi consentirà di migliorare la vostra professionalità e la vostra reputazione, tenendovi al riparo da spiacevoli situazioni.

Info sull'autore

CEO administrator

    Lascia una risposta